Interporto di NOLA - Lotto D - M. 103/106 - Nola (NA) ITALY
Lun - Ven: 09:00 - 17:00
+39 0815109403

  

ISPM15 FAO PACKAGING

International Standards for Phytosanitary Measures N° 15 – ISPM15 FAO

International Standards For Phytosanitary Measures N° 15 – è un protocollo per la prevenzione del diffondersi a livello planetario dei parassiti che si annidano nel legno, sottoscritto a Roma nel marzo 2002 da numerosi paesi.

Di seguito la lista dei paesi che hanno sottoscritto il protocollo ISPM15 FAO:

Albania, Algeria, Arabia Saudita, Argentina, Australia, Austria, Azerbaijan,
Bahamas, Bangladesh, Barbados, Belgio, Belize, Bhutan, Bolivia, Brasile, Bulgaria, Burkina Faso,
Cambogia, Canada, Capo Verde, Cile, Cipro, Colombia, Costa Rica, Croazia, Cuba,
Danimarca, Ecuador, Egitto, El Salvador, Emirati Arabi Uniti, Eritrea, Estonia, Etiopia,
Federazione Russa, Filippine, Finlandia, Francia, Germania, Ghana, Giamaica, Giappone, Giordania, Grecia, Grenada, Guatemala, Guinea Equatoriale, Guinea, Guyana, Haiti, India, Indonesia, Iran, Iraq, Irlanda, Isole Solomon, Israele, Italia,Jamahiriya, Kenia, Korea del Sud, Laos, Libano, Liberia, Libyan-Arab, Lituania, Lussemburgo,
Malawi, Malaysia, Mall, Malta, Marocco, Mauritius, Messico, Moldavia, Nicaragua, Niger, Nigeria, Norvegia, Nuova Zelanda, Olanda, Oman,Pakistan, Panama, Papua Nuova Guinea, Paraguay, Perù, Polonia,
Regno Unito, Repubblica di Cina, Repubblica Ceca, Repubblica Dominicana, Romania,
Senegal, Seychelles, Sierra Leone, Slovenia, Spagna, Sri Lanka, St. Kitt & Nevis, St. Vincent & The Grenadines, Stati Uniti d’America, Sud Africa, Sudan, Suriname, Svizzera,Thailandia, Togo, Trinidad & Tobago, Tunisia, Turchia,
Ungheria, Unione Europea, Uruguay, Venezuela, Yemen, Zambia.

ATTENZIONE: non è obbligatorio l’utilizzo di imballaggi marcati e trattati ISPM 15 FAO per le spedizioni all’interno dell’UE, con esclusione degli imballaggi provenienti dal Portogallo.

Tutti gli imballaggi in legno utilizzati nel packaging di una spedizione devono essere sottoposti a trattamentoISPM15 FAO; anche segati grezzi, pallets nuovi e usati, collars, gabbie, casse, imballaggi per prodotti enologici ed ortofrutticoli, bobine, basamenti, supporti, selle, skid ed i materiali di legno per lo stivaggio (pagliolo). Il protocollo ISPM15 FAO prevede che detti materiali vengano trattati in apposito forno HT, all’interno del quale viene portata la temperatura del legname a circa 60 gradi per 32 minuti. La norma ISPM15 FAO esclude da tale obbligo i materiali a base di legno, realizzati con una lavorazione: compensati, OSB, lana di legno, segatura, trucioli e simili, in particolare legno grezzo tagliato in pezzi con spessore minore  ai 6 mm.
Infine, la norma ISPM15 FAO ha definito che un marchio deve essere apposto sugli imballi trattati in modo da identificare il responsabile del trattamento.